Assunzione del ruolo di Terzo Responsabile

Generalmente, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici vengono affidati al proprietario, oppure, questa responsabilità può essere affidata ad un terzo in possesso di determinati requisiti.

La cosiddetta figura del terzo responsabile, ossia nel momento in cui un privato, un amministratore, un'azienda o comunque il proprietario dell'impianto termico non se la sente di prendersi le responsabilità relative al proprio impianto.
Al terzo responsabile sono affidate la manutenzione e la conduzione della centrale termica e, nel caso di cattiva conduzione, i decreti attuativi della legge 10, DPR 412 e 551, prevedono sia sanzioni civili sia penali.

Il responsabile può delegare un "terzo responsabile", cioè un'impresa o un tecnico qualificato e abilitato iscritti negli elenchi professionali o di categoria e rispondenti a requisiti di idonea competenza tecnica
.

La legge impone al responsabile di un impianto termico di potenza inferiore ai 35 KW l'obbligo di fare eseguire una manutenzione ogni anno e l'analisi delle combustioni secondo le periodicità stabilite dai comuni di appartenenza.
Per quanto riguarda l'esercizio e la manutenzione degli impianti dotati di centrale termica il responsabile può essere:

l'amministratore
(nel caso di proprietà condominiali);
il proprietario dello stabile (se non esiste l'amministratore);
un terzo responsabile da essi delegato.

Thermoedile - Pronto intervento 24h