Incentivi nella Legge di Bilancio 2018

Gli interventi della Legge di Bilancio 2018, legge n. 205 del 27 dicembre 2017, consentono quindi di fruire di una serie di agevolazioni fiscali, consistenti nel poter detrarre dall'Irpef una percentuale della spesa sostenuta. La ripartizione va effettuata in 10 anni d'imposta a partire dall'anno di sostenimento della spesa, debitamente documentata, ed è fruibile presentando il modello 730 o il modello Redditi PF.

La detrazione per risparmio energetico spetta anche ai lavori al condominio, quindi effettuati su parti condominiali, con aliquote di detrazione anche più elevate, fissate al 70 per cento in caso di lavori relativi all’involucro dell’edificio per una superficie lorda superiore al 25 per cento della superficie totale e al 75 per cento per gli interventi di miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva.

La Legge di Bilancio ha operato anche una revisione delle aliquote al fine di legare il beneficio economico al risparmio energetico conseguibile tramite l’intervento. Secondo questo orientamento la percentuale di detrazione va decisa in relazione al risparmio atteso, prendendo in considerazione l’intera vita tecnica dell’intervento, premiando gli interventi più efficienti in modo tale da favorire interventi radicali sull’edificio con miglior rapporto costo-efficacia.

Infatti, la detrazione si applica nella misura del 65 per cento per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal citato regolamento delegato (UE) n. 811/2013 e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti (appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02), o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

Viceversa prevede la riduzione dell’importo detraibile che passa dal 65 per cento al 50 per cento per gli interventi riguardanti l’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A. La stessa detrazione, è prevista per le spese sostenute nell’anno 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro.

Sono esclusi dalla detrazione del 50 per cento gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A.

 


Thermoedile - Pronto intervento 24h